21 apr 2015

Il LIETO FINE esiste. Il MIO sogno si è trasformato in REALTA'...


Vi racconto questa storia di felicità. 
C'era una volta una persona che si sentiva soffocare perché viveva una vita che non era la sua, tra manuali di diritto e lavori temporanei, di quelli che ti impegnano mentalmente e ti consentono di non pensare. 
Un bel giorno, nella vita di questa persona, arriva un fresco venticello di tramontana che, guardando dall'esterno tutta la situazione, si chiede 'Che ci fai ancora qui? Perché ancora perdi tempo in qualcosa che ti inaridisce così tanto? Cambia tutto, lo puoi fare, la vita è la tua'
E, detto così, sembra semplice. 
Ma vai a farlo praticamente sto percorso. 
Metti in discussione tutto e non tanto le tue scelte, quanto il tuo non aver capito prima ciò che qualcun altro vedeva chiaramente. 

Riflessioni, lacrime, paura ed un'energia sopita per troppo tempo sono un miscuglio di emozioni pericolose, ti possono portare ovunque come da nessuna parte. 
Ma parliamo di felicità, giusto? 
Questa combinazione letale ha prodotto un'evoluzione così positiva da stravolgere una vita. Anzi, più vite. 
Perché poi i 'SE' si moltiplicano quando non devi rendere conto solo alla figura riflessa nello specchio ma anche a chi è intorno allo specchio, che potrebbe non prenderla bene sta storia del 'cambio vita'.
Tutto è andato per il verso giusto. 
Lo capisci dal fatto che chi ti vuole bene, realmente bene, si sente felice quando sei felice e si sente triste quando sei triste. 
C'è poco da fare, è così, lo senti anche senza parlare.

Si sa, le grandi rivoluzioni portano grandi cambiamenti, mica robetta.
Nascono i primi progetti reali, nascono le prime idee e ci si mette in gioco, a 360 gradi. 
Perché le cose o si fanno o non si fanno, gli spazi di grigio servono a riempire la coscienza di chi si crogiola nel nulla con la convinzione di fare qualcosa. 
O si o no. O bianco o nero. 
Tentennare diventa pericoloso e ti conduce in realtà sempre più intricate, difficili poi da sbrogliare. 
Ma torniamo alla nostra persona, alla nostra storia, che nasce e si evolve sul web come, probabilmente, tante altre storie. 
Il web è un po' come quel rapporto poco sano tra Catullo e Lesbia, è un continuo Odi et Amo, in lingue e colori diversi. 
C'è spazio per tutti e, sotto alcuni aspetti, aiuta a fare piccoli passi verso la meta. 
Traguardi raggiunti, soddisfazioni, manifestazioni di stima ed affetto rendono confortevole anche il luogo più asettico e sterile del mondo. 
Perché siamo esseri umani, viviamo di emozioni prima di tutto, poi viene il resto. 

Le idee non terminano mai, è tutto un continuo divenire sulla scia di ciò che si trasmette agli altri e di ciò che illustri sconosciuti, inconsapevolmente, ti regalano ogni giorno. 
Perché non è facile gestire frasi del tipo 'Ci facciamo una foto assieme perché, per me, sei come un personaggio televisivo' oppure 'Sai, ti seguo perché mi fido solo del tuo parere schietto e sincero' oppure 'Ti ho vista per strada ma avevo vergogna di presentarmi'
Non è facile per una persona timida gestire tutto questo, per niente. 
Ma fa parte del gioco e di un tutto molto più grande e concreto. 

La fantasia non ha confini, soprattutto quella di una tipa naturalmente creativa. 
Mille idee e poco tempo per metterle in pratica. 
Una, fra tutte, è un sogno
Un sogno talmente dettagliato che fatichi a non vederci già la tua faccia felice, tra morbidi pennelli e visi scolpiti e raggianti per un lavoro svolto bene. 
Un sogno che pensi non possa mai realizzarsi perché, lo stesso venticello di tramontana, quello leggero e fresco che ti ha fatto scivolare via ogni dubbio, adesso invece si ferma e lascia il posto ad uno scirocco insopportabile, di quelli che ti opprimono e non ti consentono di respirare. 
La sensazione di voler fare qualcosa ma non poterla fare perché comporta una forte disapprovazione. 

A posteriori, chi cazzo l'ha detto che non va bene? Ma chi? Chi l'ha deciso? 
Lo decidiamo noi, anche quando sembra che decidano gli altri. 
Alla fine, quando si desidera ardentemente qualcosa, non c'è oceano che possa separarci dal nostro obiettivo. Siamo treni lanciati a 400 Km orari, più veloci di un Frecciarossa. 
E la paura di avanzare è contemplata ma non invalidante. 

Dicevamo, un sogno. Un sogno che si definisce, in silenzio e poco alla volta, nella mente e nel cuore di questa persona. 
I dettagli, quelli fottono. 
Sono le cose apparentemente insignificanti che ti fanno cadere di brutto. 'Come sarebbe se...'. 
Il 'SE' uccide. 
È qualcosa di potenzialmente fattibile ma non prende realmente forma. 

Ad un certo punto il 'SE' scompare, si trascina dietro anche il famoso venticello, quello che sembrava essere un 'salva anima'. 
Era solo un'anima, come tante altre probabilmente, ma lo capisci tardi, quando la tua autostima è sotto terra e, con essa, il sorriso negli occhi. 

Sono strani gli esseri umani, assai strani. 
Dicono una cosa, ne pensano un'altra e ne fanno un'altra ancora. 
E, nel frattempo, nel più ermetico silenzio, ti preparano un piattino degno del più grande 'Simposium'. E ci si ritrova, nell'arco di cinque minuti precisi, in una situazione surreale, che non si capisce se sta succedendo proprio a te oppure ad un tuo alter ego immaginario. 

Poi prendi atto, in un processo di metabolizzazione pazzesco. 
Prendere atto, avere consapevolezza tangibile che ciò che sta accadendo è vero, non è uno di quegli incubi da cui ti svegli e passa la paura. 
No, anzi. 
La paura aumenta in maniera esponenziale e ti ritrovi a non saper gestire qualcosa di non previsto, un uragano distruttivo. 

Poi accade una cosa bella, come sempre succede dopo una cosa molto brutta. 
Accade che la paura la prendi a braccetto e ci fai due chiacchiere ogni giorno e scopri che non è così cattiva come pensavi, anzi. 
Forse forse è un'alleata, ti consente di crescere sotto tanti punti di vista e di iniziare a pensare di nuovo a quel sogno, in termini concreti e, questa volta, con il tuo vento a favore. 
Quello della libertà
Non c'è cosa più bella dell'essere liberi di decidere, anche sbagliando, anche con grossi macigni e brutte cicatrici mal cucite. Anche quando si è più vicini al total black, e non mi riferisco agli outfit. La libertà di dirsi 'Ed ora che me ne faccio di me?' non ha prezzo, non può essere merce di scambio con null'altro al mondo. 
La libertà di riprendere in mano un vecchio progetto, quello bocciato dall'instabilità e dalla mancanza di coraggio di altri. 
Quando le persone non riescono ad avere la tua stessa energia e lungimiranza, la tua naturale dose di caffeina ed il tuo ottimismo, la tua forza ed il tuo spirito felice nei confronti della vita, nonostante tutto, hanno un bisogno malato di manipolarti. 'Perché tu si ed io no' - è questa l'ossessione mentale. Lo si capisce con il tempo, ma lo si capisce. 
Il tempo guarisce e ti riporta tutto ciò che hai perso, moltiplicato, nel bene e nel male. 

Il sogno, il progetto, le idee prendono forma. Questa volta tutti sorridono, slanci di entusiasmo si alternano a valutazioni e previsioni a medio e lungo termine. 
Ma tutti sorridono, e questo è l'incipit giusto per ogni cosa nuova da affrontare. 

La paura? 
Quella c'è sempre ma è giusto che non ci abbandoni mai. 
È incosciente chi vive senza aver timore di cadere nel baratro, quando si spinge, sulle punte, in prossimità del vuoto. 
La paura è un motore e ti rende vivo, umano. 
Un televisore non ha paura ed è giusto così. 

Gli imprevisti? 
Tanti, davvero tanti. 
Che fino a quando non ci sei dentro con tutto il collo e pure il mento non puoi immaginarlo neanche. 
Che pure il previsto diventa imprevisto. 
Ma va bene così. 

Le emozioni? 
Eh, boh. 
È un'altalena impazzita di brutto. 
Quelle non sono tanto gestibili, ma si impara ad accettare anche questo quando, prima, lo si negava. 
E non c'è nulla di più sbagliato. 

Un post scritto per metafore, più o meno. 
Un po' come la mia vita. 
E non me ne lamento perché, nonostante abbia ben impresso il mio passato, a tratti infame come pochi, sono una persona che reagito ad ogni botta. 
Sono caduta milioni di volte e mi sono sempre rialzata. 
A volte zoppicando, a volte senza troppi traumi, a volte sono rimasta a terra per tanto tempo prima di guardare di nuovo il mondo in posizione verticale.


Ora ho un nuovo inizio. 
Non so spiegare la sensazione che si prova quando, dopo aver trascorso tanto tempo a viaggiare con la mente trascinando idee e pensieri sparsi, si trova tutto in un mazzo di chiavi
È la concretezza che apre nuove strade, quelle sempre e solo immaginate durante le nottate insonni. 

LUI, questo BLOG, sta diventando una realtà. 
Sta per avere una collocazione fisica, non più soltanto virtuale. 
Un Corner, il MIO MAKE UP CORNER, sarà uno spazio. 
Un luogo dove incontrarci, prendere un caffè assieme, scambiare chiacchiere da donne accomodate sul divano. 
Un luogo nel quale inviterò tutte le mie sposine, nel quale ritrovarsi per una coccola in più - perché il make up guarisce tutto, ve l'assicuro - per una prova trucco, per una serata speciale, per una cerimonia o solo perché quel giorno ci va così. 
Uno store nel quale trovare il 'nostro' prodotto, quello di cui non si può fare a meno mai nella vita. 
Un corner dove saranno organizzati corsi di trucco, partendo dalle basi, perché tutte dobbiamo imparare a valorizzarci. 
Uno spazio dove organizzare workshop ed eventi, dedicati a noi donne ed alla cura del nostro benessere e del nostro aspetto. 
Una trasposizione di questo mio spazio virtuale, in stile shabby chic e femminile, come piace a me. 

Tutto reale, tutto tangibile, tutto concreto, vero. 
E, nonostante ciò, ancora non riesco a crederci, mi sembra tutto così evanescente. 
Devo guardare ogni tanto le chiavi per capire che sta realmente accadendo tutto, che sto per intraprendere un nuovo sentiero della mia vita e che deve andare bene, almeno per tutta l'energia che ho impiegato nella fase di strutturazione di questa cosa. 

È stato difficilissimo il silenzio. 
Da buona napoletana scaramantica ho tenuto la bocca chiusa fino ad ora, fino alla definizione di tutto. Ma il paradosso più grande è che, nonostante la scaramanzia, il numero civico è il 17. 
Cos e pazz
Cose che ti rendono chiaro il concetto del 'Voglio quel posto, il mio istinto mi dice che è lui e che non devo cercare oltre. Anzi, è lui che ha scelto me'. 


Ecco, ora che sapete tutto dovrete fare scongiuri e tifo per me, a tutta forza. 
Non mi preoccupo più delle persone che si arrabbieranno per questa cosa - e ce ne saranno, anche tante. 
Mi preoccupo, invece, di ringraziare chi mi ha dato un aiuto enorme, morale e materiale. 
I miei genitori, coloro che desideravano vedermi con una toga nera ed un codice di procedura civile sotto il braccio, adesso desiderano vedermi con il sorriso e con uno skinny stracciato. 
Ma principalmente con il sorriso, dentro e fuori. 
Che mettersi una maschera e sorridere è facilissimo, ma sorridere dentro no. 
E desidero ringraziare anche le persone a cui l'ho detto  - pochissime - perché ho ricevuto solo discorsi di incoraggiamento e forti dosi di adrenalina!

Ora sapete il perché di tanti misteri, di frasi di dubbia interpretazione e di temporanee sparizioni dal web. 
Stavo progettando e strutturando la mia creatura, quella che spera di incontrarvi tutte dal vivo, non fosse altro che per ringraziarvi di ogni splendido pensiero che, durante questi anni, mi avete dedicato - anche nei momenti di maggiore sconforto, e sapete a cosa mi riferisco. 
Grazie anche a voi! 
Insomma, MY MAKE UP CORNER - proprio questo sarà il nome del mio Store - non vede l'ora di abbracciarvi e di conoscervi, TUTTE! 
Ed io con LUI - si, ormai è una persona!
 
La vita prende strane pieghe, quando meno ce l'aspettiamo arriva un sole talmente accecante che qualsiasi sia la direzione del vento il calore è sempre più forte. 
SEMPRE. 

See You, Ale...

26 commenti:

  1. E' una cosa meravigliosa, sono davvero felice per te e per questo tuo percorso non privo di ostacoli. Un grosso in bocca al lupo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Crepi tesoro, crepi! Gli ostacoli ci servono a capire che nulla è semplice ma tutto è possibile! Un abbraccio! :*

      Elimina
  2. Che emozione Ale, sono contentissima per te!! Allora spero proprio di poterti venire a trovare la prossima volta che capito a Napoli ;))) Intanto in bocca a lupo! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente SI! DEVI VENIRE! Un bacione grande, CREPI IL LUPAZZO! <3

      Elimina
    2. ale spero anche io allora dio poterti venire a trovare prima possibile,in bocca al lupoooo

      Elimina
  3. TANTIIIII auguri Ale,hai fatto bene a cambiare totalmente la tua vita. La cosa importante a fine giornata ed avere il sorriso sul viso e questo lo puoi avere solo vivendo la vita che vuoi vivere.

    Ti mando un bacio :*

    Ci vediamo presto :)
    Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, perfettamente questo. Hai colto nel segno! Ci vediamo presto, ti racconto LIVE! Un bacione!

      Elimina
  4. Incredibile...capisco fin troppo bene quello che hai provato perchè io, proprio ora, sono intrappolata da quegli stessi libri di diritto. Da quelle stesse aspettative, mie e altrui, da quello stesso sorriso esteriore ma non interiore, da quella sensazione di vivere una vita che mi fa schifo senza avere la forza di cambiare. Arriverà anche per me la consapevolezza vera, quella che ti da la forza di mandare in malora anni di progetti in cui non credi più. E allora, forse, arriverà anche per me la felicità.
    Complimenti per aver trovato la forza, sei stata grande! Un grande in bocca al lupo per tutto! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che arriverà, la cosa importante è capire ciò che si vuole e perseguire l'obiettivo. Non posso dirti che sarà una cosa semplice, non lo è stata per me, ma alla fine, se davvero desideri cambiare vita, nulla potrà mai fermarti! In bocca al lupo anche a te! :*<3

      Elimina
  5. Ciao Ale
    Ma che bello,sono felicissima per te.
    Anche se non ti conosco personalmente,ho seguito passo dopo passo il tuo cammino e devo dire che non è stato sempre facile ma anzi...sono contenta che il tuo sogno nel cassetto si sia realizzato e non vedo l'ora di conoscere tutto nei minimi particolari e ovviamente di conoscerti dal vivo(sei una forza della natura,ho preso tante ispirazione dalle tue idee e ti stimo tantissimo!)
    Weee mi raccomando se ti vengo a trovare,voglio un trattamento di favore,ehehe scherzo ovviamente!
    In bocca a lupo e tante cose belle
    Un bacione
    See you soon
    La Fra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quanto sei bellina GRAZIEEEEEE! Ma trattamento di favore senza neanche chiederlo, ci mancherebbe altro! Non vedo l'ora, credimi, è una cosa che ancora non riesco a realizzare! Un bacio forte, ti aspetto! <3<3<3

      Elimina
  6. sei stata coraggiosa e ti ammiro tanto... è quello che dovrei ripetere a me stessa... "non è mai troppo tardi per realizzare un sogno o semplicemente per essere felici a modo nostro"
    in bocca al lupo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo devi ripetere e devi lavorare realmente su tutti i cambiamenti, esterni ed interni. Non è un processo facile ma neanche impossibile, io ci sono riuscita e puoi farlo anche tu, fidati! Un abbraccio e crepi il lupo! <3

      Elimina
  7. tantissimi complimenti e un mega in bocca al lupo per questa nuova avventura! :)

    RispondiElimina
  8. Sono davvero felicissima per te, tantissimi auguri per questa avventura :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie grazie grazie! Mi sento tanto motivata! :*

      Elimina
  9. sei un esempio verrò sicuramente in store

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella cosa hai scritto! Ti aspetto a braccia aperte! Un bacione!

      Elimina
  10. Ti auguro il meglio cara alessandra, manchi tanto su youtube ma ora so che sei felice nella vita vera :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, lo so. Ho riprovato a rimettermi su YT ma era troppo un salto nel passato e non mi ci vedevo più. Non per voi, assolutamente, anzi, ma per me, perché non vedevo evoluzione, svolta. Ma le persone che mi seguono e mi vogliono bene capiscono, come te, che a volte si deve per forza rivoluzionare tutto...
      Un bacio grandissimo! <3

      Elimina
  11. Congratulazioni dal più profondo del cuore!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeeeeeeeeeeeeee! Un abbraccione! <3

      Elimina
  12. non intervengo mai ma quando mi è arrivata questo post per newsletter mi sono emozionata
    in bocca al lupo :)

    RispondiElimina