12 dic 2014

Dear Santa Claus, this year I've been a good girl...

Avete mai stilato una lista dei desideri? 
Cioè, avete mai realmente scritto una letterina a Babbo Natale con tanto di richieste fuori da ogni limite dell'umana ragionevolezza?
Io no. O meglio, si. 
L'ho appena fatto, per la prima volta - senza contare quelle che, vabbè, scrivevo da piccola e spedivo anche, con affrancatura e contenuto degno della figlia di un sultano arabo - ma è storia vecchia.


La premessa? Sono tutti desideri MATERIALI.
Non intendo giustificarmi con chi penserà, sicuramente, con piglio critico "Ma come, questa non desidera la pace nel mondo e tutti i cuori uniti?".
La risposta? NO.
Voglio una Louis Vuitton. L'ennesima.
Voglio restare con la faccia incollata nella vetrina di Chanel in Via del Babuino.
Voglio una super spa in alta montagna.
Alla pace nel mondo ci pensa Obama, ai cuori uniti ci pensano i diretti interessati.
Io penso ad un super pacco sotto l'albero!

Sono ufficialmente innamorata dei bracciali QUERIOT.
Le monete, tutte con una scritta differente, sono bellissime e possono comporre sia un bracciale che una collana. 
Da quest'estate ho un pensiero fisso...


Sempre in tema gioielli, bracciali nella fattispecie, quello con perline della Essence Collection di PANDORA - sicuramente ha un prezzo molto più accessibile - con il mio segno zodiacale, tanto per cambiare
( che, dalla descrizione, mi rappresenta non poco ).
Dal vivo è delizioso...


Questo è il ciondolo in argento della linea Return To di TIFFANY.
Sono indecisa tra questo ed il bracciale a palline sempre con piastrina a cuore.
Ma se qualcuno volesse regalarmi la parure non la prenderei mica male...



Un paio di Cuissardes con tacco basso. Li adoro. 
Ho quelli con tacco alto e non sono troppo indicati per tutti i giorni.
Questi sono di FURLA, ma li ho presi come esempio, sono indicativi.
Oddio, se fossero proprio uguali a questi...
La mia amica Antonia mi dice sempre: "I tuoi occhiali da sole fanno schifo, mi vergogno di te".
Ha ragione.
Quindi, inseriamo nella letterona anche un paio di semplicissimi e basic WayFarer RAYBAN.
Con un solo regalo farete felici due persone. Me e lei.
E' un risparmio incredibile...
Sono quattro anni che me lo guardo e me lo riguardo.
E poi chiudo il sito. 
Poi torno al negozio ed esco senza busta.
Lo scialle Monogram di LOUIS VUITTON in Dune.
Non ho altro da aggiungere.
Voci di corridoio dicevano che il GUCCI RUSH fosse fuori commercio.
Ho pregato in tutte le lingue possibili ed eccolo qui, più profumato che mai!
Solo che mi è finito, come faccio? 


Poteva mai mancare un cosmetico super spettacolare con una serigrafia che ti blocca la mano ogni volta che tenti di prelevare il prodotto? No no.
E quest'anno vince, senza alcun dubbio, la Diorific Illuminating Press Powder in Gold Shock di DIOR.
Un fiocco di neve dorato che dovrebbe stare proprio a casa mia...


Infine, ma proprio perchè ho deciso di contenermi tanto - da questo si vede che sono cresciuta - un bel regalo potrebbe essere un buono da MAISONS DU MONDE, il posto in cui chiudere tutte le malate di arredamento shabby - o country che sia - come me.
Ci potreste rendere felici con un leggerissimo foglio di carta...

Ok.
Il primo step, quello della lista, è superato.
Adesso dobbiamo affrontare il secondo.
Trovare chi, spontaneamente, voglia accollarsi questo mutuo.
E la vedo dura, molto dura...

Scherzi a parte (su tutto tranne che per la WishList, le cose quelle sono e quelle restano), sarei curiosa di conoscere i vostri desideri per Natale.
Non per altro, ma dovrò fare qualche regalo anche io?
E si accettano tutte le idee possibili!

Postatemi i link ai vostri Blog con le vostre WishList, magari prendo spunto e mi decido senza arrivare, come ogni anno, all'ultimo momento...

See You, Ale...

2 commenti: